Darksiders Genesis

Segui

Anteprima: Darksiders Genesis Conflitto e Guerra in un mondo in rovina

Nel corso dell’E3 2019 THQ Nordic ha annunciato un nuovo capitolo del franchise di Darksiders, intitolato Darksiders: Genesis. Come facilmente intuibile dal titolo, si tratterà anche stavolta di un prequel, in cui vestiremo i panni di Conflitto, il quarto dei cavalieri dell’apocalisse già comparso, anche se in modo fugace verso la fine del terzo episodio.

Del comparto narrativo alla base di questo nuovo capitolo del franchise, non si sa molto, se non che oltre a conflitto vi sarà anche guerra, e che gli eventi che vi ritroverete a vivere si collocano cronologicamente parlando, prima degli eventi del primo Darksiders. Il team di sviluppo al timone di questo ambizioso progetto, è lo stesso di Battlechasers Nightwar, ossia Airship Syndicate, capitanato nientemeno che dal celebre fumettista americano Joe Madureira.

Per quanto riguarda la direzione artistica possiamo quindi star tranquilli, considerando che a occuparsene è tornato proprio Joe, già “papà” del primo Darksiders.  La prima cosa che colpisce di questo titolo è sicuramente il netto cambio di rotta impostato dal team, stavolta infatti il gameplay non poggerà le sue basi sulla solida consolidata struttura degli action- adventure come avveniva nelle precedenti iterazioni del franchise. Stavolta infatti, le meccaniche di gioco sono molto simili a quelle viste in Diablo III, con tanto di visuale isometrica dall’alto, considerate le dimensioni ridotte del team di sviluppo e il ridotto budget messo a disposizione, era anche prevedibile che genesis, non potesse proporre le stesse meccaniche di Darksiders III. Nel corso del gioco, si potranno usare sia conflitto che guerra, grazie alla sola pressione di un tasto, fattore quest’ultimo che dona sicuramente una maggior varietà all’esperienza di gioco.

Ciascuno dei due cavalieri avrà a sua disposizione un set personalizzato di attacchi speciali e magie, il sistema di combattimento infatti si presenta molto variegato e piuttosto tattico. Non potevano mancare, gli enigmi ambientali che hanno reso celebre la serie, solo che stavolta per risolverli vi sarà richiesto di usare alcuni talenti specifici, in base al cavaliere da utilizzare. Ovviamente il gioco, non è composto di soli enigmi ed azione, ma c’è anche molto spazio per l’esplorazione non mancheranno infatti complessi dungeon, su più piani pieni di segreti e tesori da scoprire.

E’ tutto oro quel che luccica quindi? Assolutamente no, Darksiders: Genesis ha i suoi difetti, come prima cosa il sistema di controllo non è sempre preciso come dovrebbe, l’altro purtroppo è ben più fastidioso, la telecamera del gioco infatti risulta piuttosto impacciata, specie nelle fasi d’azione più concitate. Restano ancora molti dubbi, sulla storia messa in piedi dal team di sviluppo e su alcune meccaniche di gioco, pertanto non resta che attendere maggiori informazioni da THQ Nordic per saperne di più sul ritorno di un franchise ingiustamente sottovalutato.

Leon Genisio

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi attributi e tag HTML: <a target="" href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong> <img src="" height="" width="" alt="" title=""> <table border="" style=""> <iframe frameborder="" allowfullscreen="" src="" width="" height=""> <div class=""> <tbody style=""> <tr style=""> <td style=""> <sub> <sup> <pre lang="" line=""> <ul style=""> <ol style=""> <li style=""> <span class="" style=""> <noindex>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password dimenticata

Vai alla barra degli strumenti