Wolfenstein: Youngblood

Segui Acquista ora

Entrano in fase gold Wolfenstein: Youngblood e Cyberpilot

Wolfenstein: Cyberpilot

Wolfenstein si prepara all’uscita di due nuovi giochi, con Wolfenstein: Youngblood e Wolfenstein: Cyberpilot (realtà virtuale). La pagina Twitter ufficiale di Wolfenstein ha da poco confermato che entrambi i giochi sono entrati in fase gold.

Questo significa che entrambi gli sparatutto in prima persona hanno ufficialmente concluso lo sviluppo. Tuttavia MachineGames e Arkane Studios, che sta co-sviluppando Youngblood, non smetteranno di lavorare, poiché probabilmente ora arriverà la parte di correzione di bug con patch e aggiornamenti.

Wolfenstein: Youngblood vede i giocatori assumere il ruolo di Jess o Soph, le figlie gemelle del protagonista della serie BJ Blazcowicz, mentre si dirigono a Parigi nel 1980 alla ricerca del loro padre. Il gioco può essere giocato in modalità cooperativa, controllando le due sorelle, tuttavia l’intera campagna può anche essere giocata in solitaria, con l’altra sorella controllata dall’IA. Con circa 25-30 ore di contenuti, il titolo promette di essere il più grande gioco di Wolfenstein fino ad oggi.

Nel frattempo, Cyberpilot è uno sparatutto in prima persona in VR ambientato tra Wolfenstein 2: The New Colossus e Youngblood. I giocatori assumono il ruolo di un hacker della Resistenza francese. Il gioco è privo di binari e offre piena mobilità, consentendo un’esperienza sparatutto in prima persona a tutti gli effetti nella realtà virtuale.

Youngblood e Cyberpilot sono entrambi in arrivo il ​​26 luglio, con il primo che sarà disponibile su PS4, Xbox One, Nintendo Switch e PC, mentre il secondo arriverà per HTC Vive e PSVR.

Fonte: Gamingbolt.

Compra Wolfenstein Youngblood da Amazon

Appassionata di giochi di ruolo giapponesi, genere che ha scoperto grazie alla saga Final Fantasy e approfondito con i capolavori usciti negli ultimi anni, s’interessa al retrogaming, rigiocando vecchie glorie come Monkey Island, Prince of Persia o vecchi capolavori marchiati Nintendo. Antonella comincia il suo percorso giornalistico in Italia, lavorando con Gamerepublic, PS Mania e Pokémon Mania. Si trasferisce in Francia per studiare la programmazione web : grazie a questo percorso anomalo ecco che nasce Gamespeed.
Quanto è interessante?1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
(Ancora nessuna valutazione)
Loading...

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi attributi e tag HTML: <a target="" href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong> <img src="" height="" width="" alt="" title=""> <table border="" style=""> <iframe frameborder="" allowfullscreen="" src="" width="" height=""> <div class=""> <tbody style=""> <tr style=""> <td style=""> <sub> <sup> <pre lang="" line=""> <ul style=""> <ol style=""> <li style=""> <span class="" style=""> <noindex>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password dimenticata

Vai alla barra degli strumenti