[Anteprima] Fallout 76

Eravate curiosi di sapere cosa fosse Fallout 76 ? Bene, all’E3 2018 Bethesda ha finalmente chiarito ogni dubbio circa la natura di questo nuovo capitolo del franchise.

Sulla rete sono circolate parecchie teorie circa Fallout 76 : partendo da dei dettagli intravisti nel trailer d’annuncio, alcuni fan hanno teorizzato che si sarebbe potuto trattare di uno sparatutto in terza persona multilayer online, ambientato proprio nel Vault 76, dopo circa 20 anni dalla catastrofe nucleare.

Fallout 76

Un grande del videogame ci racconta cosa sarà Fallout 76

Questa notte Bethesda Todd Howard è sceso in campo per annunciare le novità riguardanti il nuovo capitolo Fallout 76.

A questo proposito è stato chiarito ogni dubbio: Fallout 76 sarà un prequel di tutti i capitoli del brand. Sarà 4 volte più grande di Fallout 4. L’ambientazione questa volta sarà l’East Virginia, e a ridosso della catastrofe atomica che ha dato il via a tutto, inizieremo a vivere le nostre avvenuture nel vault 76. Potremo visitare una natura ancora parzialmente vivente, e non ridotta ancora in macerie.

Dove tutto ha avuto inizio : Fallout 76

L’america devastata dalla catastrofe naturale è l’ambientazione perfetta: il Vault 76 è stato costruito per inaugurare il 300esimo anno dalla fondazione dell’America. Quando il vault si aprirà sarà nostro compito uscire ed esplorare. Il nostro vault al nostro risveglio sarà vuoto, ed in un vault colorato e decorato a festa, un paio di robot tuttofare ci accompagneranno all’uscita, e il meraviglioso panorama dell’ East Virginia.

Dal punto di  vista grafico ci saranno vari miglioramenti grafici, con render molto più dettagliati. Lo studio ha fatto una ricerca geografica per rendere al meglio l’ambientazione.

Una cosa curiosa è che verranno usati mostri e creature appartenenti al Folklore di questa regione americana per rendere il tutto ancora più immersivo e vicino ai nostri tempi.

Online sostenibile per Fallout 76

Fallout 76Fallout 76 sarà interamente online, ma potremo giocarlo in solitaria potendo esplorare tutto ciò che il mondo di gioco e la trama del titolo hanno da offrire. Tuttavia sono state fatte delle aggiunte in multi in modo da esplorare una nuova frontiera per il franchise.

Sostanzialmente dovremo sopravvivere, vagando per il mondo di gioco durante la nostra campagna avendo la possibilità di incontrare nuovi giocatori e aprendoci nuove frontiere di interazione online.

I sopravvissuti possono scontrarsi, ma nel caso dovessimo morire non ci sarà il permadeath, e i nostri progressi saranno salvati. Tuttavia, potremo cooperare con atri sopravvissuti per affrontare missioni oppure semplicemente per esplorare in compagnia il gioco e dedicarsi ad attività ludiche insieme (suonare, massacrare nemici).

Insieme potremo anche costruire le nostre personali basi e fortezze, che saranno soggette ad assalti di altri giocatori ed anche dei mostri che popolano il mondo di gioco.

Sarà inoltre presente una modalità foto con la quale immortalare le nostre imprese e condividerle sui social.

Sulla mappa saranno disponibili vari siti nucleari a disposizione dei giocatori e potenzialmente portare morte e distruzione ovunque nel mondo di gioco. Per attivare gli armamenti nucleari avremo bisogno di un codice suddiviso in varie parti (cooperando sarà più semplice farlo) e poi distrugere un qualunque accampamento presente sulla mappa.

Sono stati creati dei maxi server appositamente per supportare Fallout 76. Per testarli, Bethesda metterà a disposizione una beta del titolo. Abbiamo anche potuto intravedere la Collector’s Edition di Fallout 76, chiamata Power Armor Edition, che tra i tanti gadget conterrà una riproduzione della mappa di gioco che si illumina al buio.

In ultimo è stata mostrata la data d’uscita: non sarò nel 2019 o 2020, ma bensì il titolo uscirà il 14 novembre 2018.

Le promesse sono ottime, ora bisogna soltanto aspettare l’uscita ufficiale del gioco per valutare tutte le sue potenzialità.

Fallout 76

Password dimenticata

Vai alla barra degli strumenti