I lavori sul film di Uncharted stanno continuando a gonfie vele

Uncharted 4

Dopo un lungo tempo, i film di Uncharted ha trovato il suo Nathan Drake e il suo regista. Ora i pezzi sembrano essere tutti al posto giusto e il CEO di Sony Pictures Entertainment ha confermato che i lavori sulla pellicola stanno continuando a gonfie vele, come riportato da HITC.

Infatti il film di Uncharted ha attraversato diverse fasi di sviluppo. In passato si vociferava che Mark Wahlberg avrebbe vestito i panni del cacciatore di tesori, ma una volta che il film ha perso Wahlberg, molti hanno espresso dubbi sullo sviluppo della pellicola.

Da quando il film ha trovato il suo regista in Dan Trachtenberg e Nathan Drake in Tom Holland, famoso per l’interpretazione di Spider-Man nell’universo cinematografico Marvel, sembra che tutto stia andando bene. Questo è stato ampiamente confermato dal CEO di Sony Pictures Entertainment, Tony Vinciquerra, che afferma che il film è ora in uno “sviluppo avanzato“. Si dice che il film sia ispirato dalle sequenze di Nathan Drake da adolescente di Uncharted 3: Drake’s Deception.

Quasi un anno fa, è stato pubblicato un cortometraggio di Uncharted con Nathan Fillion, il favorito dai fan per interpretare Nathan Drake. Il cortometraggio ha ricevuto molti elogi, compreso quello del regista del film in uscita, che ha detto che il progetto è stato “davvero spettacolare“.

Per quanto riguarda le osservazioni di Vinciquerra, molti saranno probabilmente entusiasti di questo annuncio. La frase “sviluppo avanzato” è leggermente vaga, in quanto non indica in modo specifico dove si trova attualmente la produzione del film. Tuttavia, data la sfortunata storia dello sviluppo del film di Uncharted, le cose sembrano muoversi in una direzione positiva.

Che ne pensate?

Compra Uncharted 3: Drake’s Deception da Amazon

Appassionata di giochi di ruolo giapponesi, genere che ha scoperto grazie alla saga Final Fantasy e approfondito con i capolavori usciti negli ultimi anni, s’interessa al retrogaming, rigiocando vecchie glorie come Monkey Island, Prince of Persia o vecchi capolavori marchiati Nintendo. Antonella comincia il suo percorso giornalistico in Italia, lavorando con Gamerepublic, PS Mania e Pokémon Mania. Si trasferisce in Francia per studiare la programmazione web : grazie a questo percorso anomalo ecco che nasce Gamespeed.
Quanto è interessante?1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 voto/i, media: 5,00 su 5)
Loading...

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi attributi e tag HTML: <a target="" href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong> <img src="" height="" width="" alt="" title=""> <table border="" style=""> <iframe frameborder="" allowfullscreen="" src="" width="" height=""> <div class=""> <tbody style=""> <tr style=""> <td style=""> <sub> <sup> <pre lang="" line=""> <ul style=""> <ol style=""> <li style=""> <span class="" style=""> <noindex>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password dimenticata

Vai alla barra degli strumenti