I prossimi titoli di Quantic Dream saranno multipiattaforma dal day one

Quantic Dream

Quantic Dream (autori di titoli come Beyond: Two Souls, Heavy Rain e Detroit: Become Human) è sempre stata associata a Sony per via del precedente contratto di esclusività, tuttavia il boss dello studio David Cage ha affermato che in futuro lo studio pubblicherà dei multipiattaforma, piuttosto che concentrarsi sulle esclusive.

Ecco quanto dichiarato da Cage durante una recente intervista:

Quantic Dream non è più esclusiva di nessuna piattaforma, quindi a meno che non ci siano accordi speciali, tutti i nostri giochi saranno multipiattaforma al lancio. Dopo aver lavorato esclusivamente su PlayStation per 12 anni, abbiamo pensato che fosse arrivato il momento di permettere ai nostri giochi di raggiungere più giocatori nel mondo.

Tuttavia Cage non intende certo realizzare dei semplici porting ma al contrario l’obiettivo è quello di investire risorse al fine di garantire l’ottimizzazione sulle varie piattaforme.

Detroit 2038. La tecnologia ha fatto passi da gigante e gli androidi dalle sembianze umane sono ovunque. Parlano, si muovono e si comportano come esseri umani, ma non sono che macchine al loro servizio.Gioca con tre androidi diversi e osserva il mondo in preda al caos (forse il nostro futuro) attraverso i loro occhi. Le tue decisioni avranno un forte impatto sull’intensa trama del gioco. Ti troverai di fronte a dilemmi morali e dovrai decidere chi vive e chi muore. Con migliaia di scelte e decine di finali a disposizione, in che modo cambierai il futuro di Detroit e il destino dell’umanità?” – recita la descrizione di Detroit: Become Human.

I titoli Quantic Dream sono di disponibili su PS4 e PC.

FONTE: VG247

Compra Detroit: Become Human da Amazon

Appassionata di giochi di ruolo giapponesi, genere che ha scoperto grazie alla saga Final Fantasy e approfondito con i capolavori usciti negli ultimi anni, s’interessa al retrogaming, rigiocando vecchie glorie come Monkey Island, Prince of Persia o vecchi capolavori marchiati Nintendo. Antonella comincia il suo percorso giornalistico in Italia, lavorando con Gamerepublic, PS Mania e Pokémon Mania. Si trasferisce in Francia per studiare la programmazione web : grazie a questo percorso anomalo ecco che nasce Gamespeed.
Quanto è interessante?1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 voto/i, media: 5,00 su 5)
Loading...

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi attributi e tag HTML: <a target="" href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong> <img src="" height="" width="" alt="" title=""> <table border="" style=""> <iframe frameborder="" allowfullscreen="" src="" width="" height=""> <div class=""> <tbody style=""> <tr style=""> <td style=""> <sub> <sup> <pre lang="" line=""> <ul style=""> <ol style=""> <li style=""> <span class="" style=""> <noindex>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password dimenticata

Vai alla barra degli strumenti