Cyberpunk 2077

Segui Acquista ora
9

Media utenti

La mappa di Cyberpunk 2077 “potrebbe essere più piccola” di quella di The Witcher 3

Cyberpunk 2077

L’ultimo gioco dello sviluppatore CD Projekt Red, The Witcher 3, ha regalato ai giocatori diversi regni fantastici da esplorare, con città, villaggi e un sacco di distese di campagna tra loro.  Cyberpunk 2077 non presenterà la campagna e trasforma il tutto in una grande città piena di altre cose. Se tutto ciò che interessasse al pubblico riguardasse la mappa ed i percorsi percorribili su di essa, Cyberpunk 2077 potrebbe sembrare un passo indietro.

Gamesradar ha avuto l’opportunità di intervistare il produttore di Cyberpunk 2077, Richard Borzymowski, alla Gamescom 2019, e in questa occasione ha spiegato l’approccio che lo studio sta adottando per costruire il mondo virtuale di Night City.

Se guardi la superficie pura [in termini di] chilometri quadrati, allora Cyberpunk 2077 potrebbe anche essere un po’ più piccolo di The Witcher 3, ma sarà più denso di contenuti“.

Ovviamente […] in The Witcher avevamo un mondo aperto con stradine e vaste foreste tra città più piccole e città più grandi come Novigrad, ma in Cyberpunk 2077 siamo a Night City. È parte integrante dell’ambientazione; è essenzialmente un protagonista se vuoi chiamarla così, quindi dovrà essere più densa. Non ci darebbe l’effetto finale che volevamo ottenere se la città non fosse credibile […] quindi l’abbiamo riempita di vita.”

Night City, quindi, è una città più densa del mondo di The Witcher. Come è già noto oramai da tempo, comunque, l’ambientazione di Cyberpunk 2077 si caratterizzerà anche per la sua peculiarità di svilupparsi in verticale, diversamente da quanto accadeva in The Witcher. A quanto pare dunque, non saremo in grado di esplorare nulla al di fuori della città.

Rimanendo in tema, gli sviluppatori hanno anche confermato che la città presenterà aree più ricche dove la legge sarà applicata in un determinato modo rispetto ad altre zone.

Vi ricordiamo che Cyberpunk 2077 arriverà il 16 aprile 2020 su PS4, Xbox One e PC.

Fonte: Gamesradar.

Appassionata di giochi di ruolo giapponesi, genere che ha scoperto grazie alla saga Final Fantasy e approfondito con i capolavori usciti negli ultimi anni, s’interessa al retrogaming, rigiocando vecchie glorie come Monkey Island, Prince of Persia o vecchi capolavori marchiati Nintendo. Antonella comincia il suo percorso giornalistico in Italia, lavorando con Gamerepublic, PS Mania e Pokémon Mania. Si trasferisce in Francia per studiare la programmazione web : grazie a questo percorso anomalo ecco che nasce Gamespeed.
Quanto è interessante?1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 voto/i, media: 5,00 su 5)
Loading...

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi attributi e tag HTML: <a target="" href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong> <img src="" height="" width="" alt="" title=""> <table border="" style=""> <iframe frameborder="" allowfullscreen="" src="" width="" height=""> <div class=""> <tbody style=""> <tr style=""> <td style=""> <sub> <sup> <pre lang="" line=""> <ul style=""> <ol style=""> <li style=""> <span class="" style=""> <noindex>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password dimenticata

Vai alla barra degli strumenti