Mass Effect Andromeda

Segui
8.9

Media utenti

[Anteprima] Mass Effect Andromeda

Mass Effect è indubbiamente uno dei titoli più amati di sempre, la trilogia del comandante Shepard è rimasta nel cuore di ogni gamer che vi abbia giocato. Quello di Mass Effect 4 era l’annuncio che aspettavamo l’anno scorso, durante l’E3 2015 : nel corso della conferenza d’Electronic Arts ricordiamo con stupore l’annuncio del publisher che rivelò, con un trailer, il quarto capitolo della saga spaziale di BioWare, Mass Effect Andromeda.

Sapevamo dal novembre del 2012 che un nuovo capitolo della saga era in sviluppo, grazie ad un tweet di Casey Hudson che parlava di un “gioco di Mass Effect completamente nuovo”.

Ripensiamo all’importanza del titolo, uno dei più importanti della scorsa generazione, caratterizzato da una narrazione cinematografica, che ha permesso l’evoluzione del genere RPG.

Dopo grandi titoli del calibro di Titanfall 2, Battlefield 1, Call of Duty : Infinite Warfare ecco che ci prepariamo all’arrivo di Mass Effect Andromeda, disponibile entro il 31 marzo 2017 su PC, PS4 e Xbox One.

Nuova storia, altra epoca

Innanzitutto bisogna situare l’epoca ed il luogo in cui il gioco sarà ambientato : rispetto a tutti gli altri titoli orfani della serie con i quali i rapporti saranno mantenuti, Mass Effect Andromeda comincerà nella Via Lattea nel 2185, anno in cui si concludono gli eventi di Mass Effect 2, e vestiremo i panni di Ryder, il nuovo personaggio donna, che partirà per un viaggio lungo ben 600 anni con Hyperion – la nostra arca capitanata dal Pathfinder. Questa volta l’obiettivo è quello di avere più sfumature di grigio e dare maggiori opportunità di esprimersi ai giocatori durante l’esplorazione di pianeti ancora sconosciuti, con i propri ecosistemi e le proprie specie aliene per cercare una nuova casa al genere umano.

Una volta terminato il gioco, potrete lanciare il New Game+ cambiando anche il sesso del vostro Ryder, in modo da provare un’esperienza diversa.

Ghost Riders in The Sky” di Johnny Cash rappresentava un indizio

Mass Effect AndromedaAl risveglio dei passeggeri della Hyperion, l’arca umana, le altre sembrano essere scomparse. Il Pathfinder, Alec Ryder, esperto della truppa N7, è partito insieme ai suoi due figli gemelli : Sarah Ryder e Scott Ryder. Con eventi che gli sviluppatori non hanno voluto spiegare, sarà quindi uno dei due figliquello che sceglieremo di impersonaread ereditare i gradi del padre, divenendo il nuovo Pathfinder dell’umanità nella galassia di Andromeda.

Che cosa ci riserverà il gameplay ?

Grazie alle informazioni rilevate dall’insider shinobi602 sappiamo che i poteri sono selezionabili attraverso tasti per l’uso veloce e che la pausa tattica sarà presente ma non fondamentale.

L’impressione che abbiamo avuto è che il gioco abbia un approccio più action rispetto ai titoli precedenti anche se rimane la struttura da shooter basato sulle coperture rimane, ma l’obiettivo è quello di spingere il giocatore a muoversi di più sul campo di battaglia. Potremo andare caccia di risorse e nuove tecnologie e completare missioni principali o secondarie restando comunque nella continuità dell’intreccio.

Ryder esplorerà i dintorni con la nave Tempest, più piccola ma più agile della Normandy e ci saranno con noi anche tecnologie già note dalla prima trilogia grazie al nostro nuovo mako, chiamato “Nomad”, mentre altre saranno completamente inedite e da scoprire. Forse ne sapremo un po’ di più durante il mese di dicembre più guardando il primo video riguardante il gameplay che verrà mostrato nel corso dei The Game Awards 2016.

Mass Effect Andromeda riprende gli elementi che hanno reso celebre la serie, arricchendo la formula con scelte più ampie per il giocatore e nuove opzioni più attuali. L’idea di base è quella di avere una storia con un inizio ed una fine, ciò che permetterebbe ai giocatori di non restare a bocca asciutta.

Ryder potrebbe tornare, ma per ora BioWare ha semplicemente affermato che potrebbero esserci altri giochi che esploreranno la nuova galassia.

Le premesse sono ottime, ora non ci resta che aspettare il mese di marzo per confermare le nostre ipotesi.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi attributi e tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Oppure Commenta con Facebook

Password dimenticata

Vai alla barra degli strumenti