Pokémon Let’s Go, Pikachu! e Let’s Go, Eevee!

Segui

Pokémon : Let’s Go Pikachu & Pokémon : Let’s Go Evee, anteprima dall’E3

Durante la conferenza di Nintendo di questo E3 2018 si è parlato, anche se brevemente, dei due nuovi titoli che sbarcheranno su Switch, Pokémon : Let’s Go Pikachu & Pokémon : Let’s Go Evee.

Come vuole la tradizione, la conferenza della grande N ha continuato attraverso il Nintendo Treehouse, vero evento importante per la casa nipponica. Questo “after” ha permesso a Nintendo di approfondire, attraverso sessioni di gameplay, quei titoli che, magari, non hanno avuto spazio durante la conferenza.

Stando alle parole degli sviluppatori, i primi capitoli della famosa serie ad approdare su Nintendo Switch accoglieranno nuovi eventi e cambiamenti che daranno un’esperienza fresca anche ai veterani della serie.

Si ritorna a Kanto

La sezione del gioco mostrata durante l’E3 è Smeraldopoli, una città che i vecchi fan ricorderanno di certo con un velo di nostalgia. La verdeggiante foresta viene presentata qui in tutto il suo rinnovato splendore, trovandosi per la prima volta resa in tre dimensioni. I Pokémon, anziché nascondersi nell’erba alta, sono perfettamente visibili sullo schermo, mentre sono intenti a condurre la loro consueta esistenza: la foresta è ricolma di Pidgey che svolazzano qua e là, mentre gli Weedle si muovono di soppiatto tra i ciuffi d’erba sul terreno. I pokémon selvatici sono talvolta circondati da un’aura di diversi colori: il blu indica che il pokémon è più piccolo degli standard della sua specie, mentre il rosso, al contrario, indica che l’esemplare è più grande dello standard. Una volta toccato il pokémon, si entra nella fase di cattura. Come molti ormai sapranno, non sono presenti i classici combattimenti contro i pokémon selvatici. A detta degli sviluppatori, l’intento è quello di avvicinare il maggior numero di persone possibile alla nuova esperienza su Nintendo Switch, comprese quelle che hanno conosciuto o rispolverato il brand attraverso Pokémon Go, palese fonte di ispirazione di questo nuovo capitolo.Pokémon : Let's Go Pikachu & Pokémon : Let's Go Evee

I due titoli vedranno giocatori vecchi e nuovi partire per un lungo viaggio in compagnia di un Pikachu o di un Eevee, ossia i Pokémon ottenuti inizialmente da Ash Ketchum e Gary Oak nel già menzionato anime ispirato al fortunato brand.
Partiamo la nostra analisi proprio dai suddetti starter, che a quanto pare potranno viaggiare col proprio allenatore standosene comodamente appollaiati sulla testa dell’avatar dell’utente. Entrambi, inoltre, potranno essere “coccolati” attraverso l’oscillazione del Joy-Con, e addirittura indossare una serie di completi, cappelli o accessori che rispecchino i gusti e la personalità dell’allenatore.

Il combattimento con allenatori avversari è rimasto quello che siamo abituati a conoscere ed amare, con la sua classica struttura a turni e con i comandi affidati ai classici pulsanti. In caso di presenza di un secondo giocatore, questo utilizzerà i pokémon del protagonista, affiancandolo durante la battaglia contro il comune avversario. E tra questi avversari ritroviamo volti noti, come quello di Brock, che è anche stavolta il capopalestra di Plumbeopoli. La palestra, dal canto suo, è stata completamente rivista, e adesso sfoggia dei vistosi spalti da cui il pubblico può ammirare le battaglie, proprio come accade nell’anime della serie. Nuovo è invece il rivale che ha fatto capolino nella presentazione: non ci troviamo più di fronte a Gary (o Verde che dir si voglia), ma avremo a che fare con un nuovo rivale che gli sviluppatori hanno definito come gentile ma fifone (almeno in certe situazioni).

Tante novità

Pokémon : Let's Go Pikachu & Pokémon : Let's Go EveeUna delle novità sicuramente più importante è il ruolo del Pokémon Partner (Pikachu o Eevee a seconda della versione prescelta) che ci faranno compagnia durante tutta l’avventura. Pikachu starà sulla nostra spalla, mentre Evee sceglierà la nostra testa come suo luogo prediletto. Entrambi ci daranno un aiuto fondamentale nel corso delle nostre esplorazioni, ad esempio agitando la coda quando ci troviamo nei pressi di un oggetto da raccogliere. Ma non saranno solo Pikachu e Evee a comparire sullo schermo: potremo anche scegliere un pokémon dalla nostra squadra affinché ci segua. E se le sue dimensioni lo permetteranno, potremo addirittura salire in groppa al nostro amico tascabile: è il caso di Onix, che vediamo in tutta la sua grandezza nella sessione di gioco del Treehouse.

Disponibile durante l’avventura, il GO Park permetterà di fare amicizia con i Pokémon di Kanto catturati in Pokémon GO trasferendoli su Pokémon : Let’s Go Pikachu e Pokémon : Let’s Go Eevee, dove potranno essere catturati nuovamente.

I giocatori saranno in grado di rafforzare i loro Pokémon utilizzando un’ampia varietà di caramelle attraverso un nuovo sistema di allenamento. Andando avanti nell’avventura, i giocatori saranno in grado di inviare i loro Pokémon al Professor Oak per riceverlo.

Pokémon : Let's Go Pikachu & Pokémon : Let's Go EveeAltra miglioramenti concernano gli scambi dei mostriciattoli e i combattimenti online e tramite comunicazione wireless (queste funzionalità richiedono un abbonamento a Nintendo Switch Online, un servizio a pagamento che sarà disponibile a settembre). Per la prima volta, inoltre, il giocatore potrà condividere lo schermo con un amico, semplicemente affidandogli un controller Joy-Con : questo farà sì che un secondo avatar, apparentemente di sesso opposto, subentri al suo fianco per aiutarlo tanto nella cattura quanto nelle sfide con gli allenatori incontrati nel vastissimo mondo di gioco. A giudicare dal trailer, il secondo player sarà libero di muoversi a piacimento nella schermata del primo giocatore, ma non disporrà di tutti i comandi previsti dagli scontri (come ad esempio la funziona di fuga), ed è plausibile che possa soltanto controllare i Pokémon catturati dal compagno.

La vera e propria novità offerta dai due titoli, che sembra già preoccupare intere orde di fan indignati ancor prima del tempo, è però rappresentata dalla modalità di cattura dei Pokémon. I controller di movimento saranno obbligatori, infatti, per compiere determinate azioni, sarà indispensabile l’utilizzo dei sensori di movimento di Nintendo Switch, sia nella modalità portatile che docked. Per esempio in modalità portatile sarà necessario muovere la console per mirare, mentre per lanciare la pokeball sembra sarà sufficiente, per quanto riguarda la modalità portatile, premere un pulsante. Come invece abbiamo visto nel trailer di presentazione, nella modalità docked non potremo fare a meno di muovere i Joy-Con per catturare i nostri Pokemon preferiti. Un meccanismo che tutto sommato dovrebbe sfruttare appieno le peculiarità dell’hardware, offrendo un’esperienza piuttosto realistica, ma che potrebbe non soddisfare gli appassionati di scontri in chiave RPG.

 

  • [+] Nuove meccaniche interessanti
  • [+] Possibilità di giocare l’avventura in compagnia
  • [+] Una Kanto piena di novità ma anche di ricordi


Gli anni passano, ma il fascino dei Pokémon rimane immutato. Con Let’s Go Pikachu & Let’s Go Evee, Pokémon promette di rivisitare la regione più famosa di sempre, donandole un nuovo look ed una nuova personalità grazie alle numerose novità introdotte in questi nuovi capitoli, che accompagnano il solido gameplay che da sempre contraddistingue la serie. È ancora presto per esprimere giudizi sull’ultima fatica di Game Freak, ma le premesse per qualcosa di nuovo, che possa reinventare una formula ormai troppo obsoleta, sfruttando sia le peculiarità della nuova console, sia le meccaniche del fenomeno Pokémon GO, sembrano esserci tutte. Appuntamento dunque al prossimo novembre, quando potremo finalmente tornare nel continente che oltre due decenni fa diede origine al mito.

Password dimenticata

Vai alla barra degli strumenti