Pokémon Spada e Scudo

Segui Acquista ora

Anteprima: Pokémon Spada e Scudo


I Pokémon stanno tornando, e se non lo si fosse ancora capito il 2019 sarà per Game Freak, Nintendo Switch e mostriciattoli tascabili un anno importantissimo. In effetti dallo scorso febbraio 2019, dopo aver concesso ai fan alcune preziosissime informazioni sull’ottava generazione, Nintendo si è rinchiusa nel silenzio più totale. Si è dovuto aspettare il Direct di Nintendo del 5 Giugno 2019,  nel quale sono state rivelate nuove ed interessantissime informazioni riguardanti Pokémon Spada e Scudo.

Già sapevamo che i due giochi saranno i nuovi titoli della serie principale, che quest’ultima sarà un’esclusiva per Nintendo Switch, che introdurrà l’ottava generazione di Pokémon, dal numero imprecisato di nuove creature. Conosciamo i tre starter protagonisti, il nome della nuova regione (Galar) e finalmente è arrivato il momento di conoscere altri dettagli del gioco.

Pokémon Spada e Scudo

Le palestre

In Pokémon Spada e Scudo, una delle passioni inglesi viene espressa in modo particolare: gli stadi di calcio saranno parte delle avventure della nostra allenatrice o del nostro allenatore. Abbiamo potuto vederne un rapido scorcio, con il protagonista vestito con una tenuta (con tanto di numero sulla schiena) ma ancora non eravamo sicuri di quale fosse la loro funzione.

Nintendo ha confermato che gli stadi saranno le palestre di Pokémon Spada e Scudo. Secondo quanto riportato, si tratta delle palestre più grandi in assoluto: ovviamente, ci sarà una persona in carica che dovremo sconfiggere per proseguire nell’avventura. In questo nuovo gioco, però, non si chiameranno “Capipalestra” (Gym Leader, in inglese) ma “Maestri delle palestra” (Gym Master, in inglese).

Purtroppo, per ora, non sappiamo perché il nome sia differente. Potrebbe essere una pura scelta stilistica, oppure potrebbe esserci una motivazione specifica legata a un qualche cambiamento delle meccaniche. In Pokémon Sole e Luna le palestre erano state abbandonate: i più nostalgici non hanno apprezzato questa scelta e il team di sviluppo potrebbe aver deciso di ritornare a un’impostazione più classica, senza però rinunciare all’inserimento di qualche novità. Se dovessimo speculare liberamente, ci piacerebbe immagine un’impostazione da torneo, con gironi a eliminazione, prima di poter arrivare ad affrontare il Gym Master.

Infine, conosciamo il nome di uno dei capi palestra, il primo della serie, denotato da un viso coperto di lentiggini, Yarrow.

 

I Pokémon

Si torna, innanzitutto, agli incontri casuali con i Pokémon selvatici e questi ultimi andranno debitamente indeboliti prima di tentarne la cattura; con Pokémon: Let’s GO! Pikachu ed Eevee era invece possibile selezionare l’incontro con i Pokémon selvatici godendo di un’anteprima dei mostriciattoli stessi, che erano in grado di uscire dall’erba alta scorrazzando nei dintorni. Per di più la stessa fare di combattimento era stata completamente eliminata, proponendo un gameplay più simile a quello di Pokémon GO per dispositivi mobile. Con Spada e Scudo si torna alle origini: si entra nell’erba, si controlla il soggetto dell’incontro selvatico, e poi si procede alla classica serie di opzioni, tra cui fuga, combattimento ed eventualmente tentativo di cattura. Tuttavia è stato già citato il ritorno delle Palestre, e di conseguenza presumibilmente si tornerà anche al sistema delle Medaglie Pokémon con cui accedere alla Lega Pokémon: andrebbe quindi a farsi benedire tutto lo sperimentalismo del gameplay che si era tentato con il debutto di Pokémon Sole e Pokémon Luna nel novembre del 2016, poi riconfermato con Ultrasole e Ultraluna l’anno successivo. In ogni caso il gioco si presenta come una notevole evoluzione della serie classica, con la possibilità di vedere i Pokémon nell’overworld.

Nuova generazione ma vecchia concezione, insomma: questo però non vuol dire che Nintendo non abbia tutti i suoi buoni assi nella manica. Del resto il video di presentazione dello scorso febbraio 2019 serviva a mostrare un po’ in generale lo spirito della produzione, passando subito dopo agli starter dell’ottava generazione.

Pokémon Spada e Scudo

Entro l’E3 2019 Nintendo dovrà chiarire quanti nuovi Pokémon saranno presenti nell’ottava generazione di Pokémon Spada e Scudo esclusiva per Nintendo Switch. A questo proposito torna forse utile ricordare come è stata gestita l’introduzione dei nuovi mostriciattoli negli ultimi anni: Unima (Pokémon Nero e Bianco) presentava 156 nuovi Pokémon, che con Pokémon X e Y sono diventati 72 (ma accompagnati da 48 MegaEvoluzioni) e poi in Sole e Luna 88. È lecito aspettarsi che Pokémon Sole e Luna presentino almeno 70-80 nuovi Pokémon (in linea con le generazioni precedenti), tuttavia trattandosi del primo vero titolo della serie principale per console fissa (e più in generale per la nuova console Nintendo Switch) non è da escludere che Game Freak possa aver fatto le cose in grande. Nulla di troppo sensazionale, sia chiaro, ma sarebbe davvero così utopistico pensare ad un totale di almeno cento nuovi Pokémon?

Fra i nuovi pokémon compare Wooloo: la sua caratteristica principale è la morbida pelliccia molto apprezzata dai tessitori di una delle città della regione Galar. In seguito è stato mostrato Gossifleur, che predilige i luoghi con aria ed acqua pulita.

Zacian e Zamazenta

Oltre a loro, Turner ha presentato anche Drednaw: grazie alla sua mascella aguzza e segmentata può distruggere la roccia. A causa della sua indole aggressiva è difficile domarlo; bisogna essere quindi degli allenatori esperti. Nel trailer appare anche Corviknight che fungerà da Volotaxi e vi consentirà di viaggiare velocemente in tutte le città del mondo di gioco.

Come molti dei giocatori sanno, ogni Pokémon può evolversi diventando più forte. Nel video è stata mostrata una delle evoluzioni di Gossifleur che diventa Eldegoss.

I due Pokémon che destano sicuramente più interesse sono stati mostrati a fine trailer del Direct del 5 Maggio. Si vedono infatti Zacian e Zamazenta, due Pokémon leggendari che assomigliano a dei Transformer. Zacian e Zamazenta sono due lupi che sfruttano, rispettivamente, una spada e uno scudo per lottare.

 

I pokémon giganti

I Pokémon giganti, anche se raramente giocano un ruolo fondamentale ai fini della trama, sono un tema ricorrente all’interno dell’anime Pokémon. Ci sono diversi episodi la cui trama gira attorno a dei Pokémon stranamente enormi, come se fossero delle mutazioni. Tutti i Pokémon dominanti mostrati nell’anime finora sono giganti.

Una delle vere novità sono i Pokémon Dynamax, ovvero versioni giganti dei Pokémon normali. Potremo attivare il Dynamax una volta per battaglia, ma durerà solo tre turni. Durante questi, ogni mossa sarà potenziata e diverrà “Dynamax”. I Pokémon Dynamax saranno sfruttati anche dai Capipalestra, quindi dovremo saper utilizzare questo potere per vincere e non farci schiacciare dagli avversari. Ovviamente anche i poteri aumentano con le proporzioni. Praticamente si tratta di una sorta di megaevoluzione alternativa, purtroppo non molto originale rispetto ai sistemi precedenti. Nonostante tutto, risulta coerente rispetto all’anime, quindi è stata, probabilmente, una scelta inevitabile.

 

Raid Dynamax

Ci saranno dei Dynamax selvatici che dovremo lottare in cooperativa. Ci saranno infatti, all’interno delle Terre Selvagge, dei “Raid Dynamax” per 4 giocatori dove combatteremo contro questi Pokémon Giganti molto potenti: potremo anche catturarli.

Bisognerà dunque combattere con altri tre allenatori per sconfiggere i pokemon giganti trovati nel gioco. La particolarità è che soltanto un allenatore potrà aumentare la taglia del suo mostriciattolo, quindi sarà necessario optare per un vero e proprio lavoro di squadra. Questo sistema è indubbiamente interessante per poter giocare con i propri amici. Una volta sconfitto il pokémon sul Raid Dynamax, si potranno successivamente catturare i mostri battuti in battaglia. Alcuni pokémon saranno quindi esclusivi, bisognerà sconfiggerli prima di catturarli.

 

Scenari: terre Selvagge

Pokémon Spada e ScudoLa nuova avventura ci porterà a Galar, una regione ispirata al Regno Unito. Potremo viaggiare da sud a nord, attraverso campi verdeggianti, colline ventose, città moderne, miniere sperdute e montagne nevose. Il setting è sempre importante in un gioco Pokémon e spesso influenza alcune caratteristiche dell’opera.

I Pokémon selvatici appariranno nella mappa di gioco e non solo nell’erba alta. All’interno di quest’ultima, però, sembra che sarà più semplice cogliersi di sorpresa e far partire la battaglia, in quanto il personaggio è in grado di abbassarsi e nascondersi in mezzo alla vegetazione. La zona della mappa esterna alle città sarà chiamata “Terre selvagge”: non è ancora chiaro quanto sia estesa e aperta, ma dal filmato sembra che le varie zone siano spaziose. Sarà possibile muovere liberamente la telecamera per cercare i Pokémon e gli oggetti nascosti.

 

Nuovi personaggi

Sono stati anche svelati alcuni personaggi di Pokémon Spada e Scudo: Dandel, il Campione della regione, Hop, suo fratello minore e nostro rivale, Flora, la professoressa di Galar, e Sonia, sua nipote e assistente. Tutti loro saranno centrali nell’avventura.

 

Conclusioni

L’E3 2019 rappresenterà probabilmente l’occasione migliore non solo per conoscere tutti i nuovi mostriciattoli tascabili di Pokémon Spada e Scudo, ma anche per capire come e in che modo saranno presenti le creature delle generazioni precedenti (alcune delle quali sono state mostrate già nel primo trailer). Come sarà possibile ottenerle: una volta portata a termine la storia principale o già a partire da determinate aree della regione? È probabile che questo e altri dettagli, così come l’identità degli stessi Pokémon, vengano svelati o durante il Nintendo Direct dell’E3 2019 o durante il Nintendo Threehouse di Los Angeles, evento altrettanto noto e durante il quale solitamente emergono informazioni importantissime che riguardano un po’ tutti i giochi presentati durante la fiera. In ogni caso, per conoscere tutti i dettagli del gioco, non ci resta che aspettare l’uscita ufficiale, ovvero il 15 Novembre 2019.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi attributi e tag HTML: <a target="" href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong> <img src="" height="" width="" alt="" title=""> <table border="" style=""> <iframe frameborder="" allowfullscreen="" src="" width="" height=""> <div class=""> <tbody style=""> <tr style=""> <td style=""> <sub> <sup> <pre lang="" line=""> <ul style=""> <ol style=""> <li style=""> <span class="" style=""> <noindex>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password dimenticata

Vai alla barra degli strumenti