Tom Clancy’s Ghost Recon Breakpoint

Segui Acquista ora

Tom Clancy’s Ghost Recon Breakpoint è disponibile


Ubisoft ha annunciato che Tom Clancy’s Ghost Recon Breakpoint è disponibile da ieri per Xbox One inclusa Xbox One X, Windows PC, PlayStation 4 e UPLAY+. Tom Clancy’s Ghost Recon Breakpoint verrà lanciato anche sulla piattaforma di nuova generazione Stadia, ma vediamo di seguito i dettagli nel comunicato ufficiale Ubisoft:

Per celebrare il lancio del gioco, Ubisoft presenta “Essere un Ghost”, un nuovo Live Action Trailer che conduce gli spettatori nel cuore dell’azione. Con una sensazione fortemente cinematografica, condensando emozioni organiche e violente, il corto mostra come i Ghost siano passati da essere cacciatori, a essere prede. Il trailer è disponibile a questo link.

Sviluppato da Ubisoft Paris,** Tom Clancy’s Ghost Recon Breakpoint è uno sparatutto militare, ambientato in un vasto scenario liberamente esplorabile e ostile, giocabile sia da soli che in cooperativa fino a un massimo di quattro giocatori. I giocatori scopriranno Auroa, un’isola misteriosa che ospita Skell Technology, colosso della tecnologia e sviluppatrice di droni. È il luogo dove le infrastrutture più tecnologicamente avanzate incontrano la natura selvaggia e indomita. Auroa è finita in mani sbagliate e tutti i contatti sono andati persi.

I Lupi, una letale unità ex militare dell’esercito USA composta da vecchi membri dei Ghost, hanno commesso tradimento e hanno preso il controllo dell’isola. Guidati dall’ex fratello in armi di Nomad, il Colonello Cole D. Walker, intepretato da Jon Bernthal, i Lupi hanno riprogrammato i droni di Skell in macchine assassine e sono pronti ad usarle, senza preoccuparsi delle vittime.

Nomad e i Ghost sono andati in una missione di ricognizione, ma il loro elicottero è stato abbattuto. Feriti, senza supporto e braccati, i giocatori vivranno un’esperienza militare intensa combattendo per sopravvivere, sconfiggendo i Lupi e riprendendo il controllo di Auroa.

Le scalate ripide, l’ardua fatica e le tante ferite sono le nuove sfide per i giocatori, mentre testano le loro abilità di sopravvivenza nei vari terreni di Auroa. I Ghost porteranno a termine le missioni in totale libertà e avranno a disposizione differenti tattiche e strumenti, inclusa una serie di nuove funzioni militari. Potranno trasportare i corpi dei nemici e dei compagni di squadra, confondersi con l’ambiente con la tuta mimetica e accamparsi con i compagni nel bivacco, cambiare e affinare le strategie.

Ghost War, la modalità PvP del gioco, è completamente integrata nell’esperienza di Tom Clancy’s Ghost Recon Breakpoint. Con il nuovo sistema di progressione condivisa, ogni giocatore progredirà in PvE e PvP con lo stesso personaggio e manterrà le classi sbloccate, le abilità, gli oggetti personalizzati e le armi in entrambe le modalità. Un’ottimizzazione particolare verrà implementata nel PvP per assicurare un’esperienza equa e basata sulle abilità.

Dopo il lancio di Tom Clancy’s Ghost Recon Breakpoint ci sarà un piano di supporto dei contenuti di post- lancio aggiornato regolarmente. L’Episodio Uno porterà il Progetto Titan, il primo raid di Tom Clancy’s Ghost Recon Breakpoint, insieme alle nuove missioni fazione, aggiornamenti PvP e la prima nuova classe, Ingegnere. Ci sarà il primo evento live con Terminator. Gli Episodi Due e Tre offriranno due nuove avventure, due nuove classi, alcuni aggiornamenti PvP, contenuti di fine gioco e diversi eventi live. Ogni fazione di Tom Clancy’s Ghost Recon Breakpoint evolverà tramite nuove missioni narrative regolarmente aggiunte al gioco. I giocatori avranno anche accesso a 14 missioni al giorno che conterranno nuove sfide tattiche.

Coloro che dispongono del Pass Anno 1 avranno accesso a tutte le Avventure Anno 1 e alle ricompense, inclusa una settimana di accesso anticipato a tre nuove classi e lo sblocco istantaneo della missione Richiamo della Sirena e il pacchetto Forze operazioni speciali. L’Episodio Uno, Operazione Greenstone, è ora disponibile per i giocatori.

Appassionata di giochi di ruolo giapponesi, genere che ha scoperto grazie alla saga Final Fantasy e approfondito con i capolavori usciti negli ultimi anni, s’interessa al retrogaming, rigiocando vecchie glorie come Monkey Island, Prince of Persia o vecchi capolavori marchiati Nintendo. Antonella comincia il suo percorso giornalistico in Italia, lavorando con Gamerepublic, PS Mania e Pokémon Mania. Si trasferisce in Francia per studiare la programmazione web : grazie a questo percorso anomalo ecco che nasce Gamespeed.
Quanto è interessante?1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 voto/i, media: 5,00 su 5)
Loading...

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi attributi e tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password dimenticata

Vai alla barra degli strumenti